pace

Cosa significa il simbolo della pace? Conosciamo bene questo simbolo, ma non tutti ne conoscono l’origine!

Fu creato precisamente nel 1958, da Gerald Holtom: raggiungerà il successo solo nel secolo successivo, a sostegno della campagna per il disarmo nucleare e, in generale, l’antimilitarismo.

La prima interpretazione: “Fate l’amore, non fate la guerra”

Inizialmente, si pensava che Gerald Holtom avesse rappresentato, con la stesura delle linee, un rapporto sessuale estremamente stilizzato. Proprio da questa prima interpretazione nasce lo slogan pacifista “Fate l’amore, non fate la guerra!”.

L’alfabeto semaforico: Nuclear Disarmament

Holtom affermò di essersi ispirato all’alfabeto semaforico, utilizzato nelle segnalazioni nautiche. La posizione dell’uomo con le bandierine che vedi nella foto superiore indicherebbe la sigla ND: Nuclear Disarmament. 

In realtà, c’è un significato più profondo e meno “scientifico”…

La prima apparizione pubblica del simbolo della pace, durante la Marcia di Aldermaston in Gran Bretagna. © CNDCampaign for Nuclear Disarmament

Un significato più profondo…

Holtom stesso, qualche anno dopo, in un’intervista per Peace News affermò:

«Ero in uno stato di disperazione. Profonda disperazione. Ho disegnato me stesso: la rappresentazione di un individuo disperato, con le palme delle mani allargate all’infuori e verso il basso, alla maniera del contadino di Goya davanti al plotone d’esecuzione. Ho dato al disegno la forma di una linea e ci ho fatto un cerchio intorno.»

L’ultima interpretazione

Alcuni ritengono che il simbolo della pace sia in realtà una rappresentazione dell’aereo B-52, un bombardiere attivo nella guerra fredda, simbolo dell’antimilitarismo negli anni ’60. 

0 comment
3 FacebookTwitterPinterestLinkedinTumblrRedditWhatsappTelegramLINEEmail
× Chiedi informazioni!