La vera storia della cintura di castità

by Antichità Massara

La vera storia della cintura di castità, al contrario di come si possa pensare, non parte certamente dal Medioevo, ma dall’Ottocento. Ebbene sì, la leggenda di queste fasce metalliche utilizzate dai Crociati per garantirsi la fedeltà della moglie è assolutamente falsa! 

Ecco i motivi per cui escludiamo sia così:

Problemi di logica

Le cinture prevedevano alcuni fori per i propri bisogni fisiologici, ma certamente non un sistema tale da garantire un’igiene quantomeno decente. Se le povere mogli dei crociati avessero davvero tenuto queste cinture per più di qua,che giorno, sarebbero certamente morte.

Inoltre, era usanza, nel Medioevo, che quando un cavaliere lasciava la moglie per un viaggio, si aspettasse un bambino (preferibilmente suo) al suo ritorno. Chiaramente, con tale cintura, sarebbe impossibile partorire!

Storicamente…

Partiamo dal presupposto che non sono mai state trovate cinture databili al Medioevo; inoltre, anche se l’idea di astinenza sessuale è estremamente antica e lo stesso termine latino cingulum castitatis compare a partire dal VI secolo, esso è inteso come un simbolo di purezza teologica e non come un ostacolo erotico.

Una questione di fedeltà

Solo a partire dal XII troviamo, in diversi poemi francesi, alcuni riferimenti alla castità intesa come forma di rispetto. Come nel caso di Lai di Guigemar, di Maria di Francia: quando il cavaliere deve lasciare la sua amata, lei chiede di annodarle intorno alla vita una camicia, come un patto di fedeltà. Tuttavia, si tratta di una scelta sempre della donna.

Contattaci

Per informazioni e appuntamenti

Affidati a veri esperti e lasciati guidare nella vendita dei tuoi oggetti. Infatti, Antichità Massara vanta quasi 40 anni di esperienza. Approfitta del nostro servizio di valutazione gratuita via Whatsapp e via e-mail. Effettuiamo sgomberi e saranno a carico nostro. Inoltre siamo specializzati nella valutazione in blocchi di lasciti ereditari. Vuoi vendere i tuoi oggetti ma non sai come funziona? Esplora la sezione FAQ e scopri le domande più frequenti. Altrimenti puoi contattarci e riceverai l'assistenza di cui hai bisogno.

You may also like

Leave a Comment

× Chiedi informazioni!