Nike: “Just Do It” l’ha detto un serial killer!

by Antichità Massara

Nike: “Just Do It” l’ha detto un serial killer!

Impossibile non conoscere un marchio del calibro di Nike, leader mondiale della moda sportiva e che, soprattutto negli ultimi anni, ha sviluppato un secondo mercato nella moda Vintage di seconda mano. I capi Nike anni ’80 e ’90 sono un must e fra i più richiesti (i prezzi sono più che triplicati). Le edizioni limitate e le calzatura più luxury, inoltre, raggiungono prezzi da case d’asta!

Ma andiamo con ordine.

La fondazione del marchio

Philip Hampson Knight nacque a Portland, in Oregon. Dopo la laurea in contabilità all’Università dell’Oregon, all’inizio degli anni 60 intraprese un viaggio che tra le varie tappe, per  poi fermarsi a Kobe, in Giappone. Qui, scoprì le scarpe da corsa Tiger, al tempo prodotte dalla Onitsuka Co Ltd, oggi diventata Asics e notò subito che si trattava di un prodotto di altissima qualità che veniva venduto ad un prezzo molto contenuto.

Chiese di poter incontrare il proprietario del brand, che al termine del proficuo colloquio gli concesse i diritti di distribuzione del marchio negli Stati Uniti.

Philip Knight, si mise in affari con il suo allenatore sportivo Bill Bowerman e il 25 gennaio 1964 insieme al suo socio fonda la Blue Ribbon Sports.

Nel 1971 Philip e Bill decisero di creare un marchio tutto loro e di cambiare il nome della loro azienda in Nike, Inc..

Il  logo “Swoosh”  – Pagato 35 dollari!

Il nome del marchio si è ispirato alla dea Nike, divinità greca della Vittoria: traendo ispirazione dalle ali della dea che nasce l’idea del “baffo” Nike.

In realtà il logo del marchio si chiama Swoosh, onomatopea che in lingua inglese indica la velocità ed il fruscio del vento.
Il logo, nella mente della sua creatrice Carolyn Davidson, una giovane studentessa di arte a corto di denaro, realizzò il logo per soli 35 dollari in meno di una giornata di lavoro.

Nike: “Just Do It” l’ha detto un serial killer!

  1. La prima scarpa della Nike fu creata all’interno di un tostapane per waffle. L’idea venne a Bowerman, Co-fondatore dell’azienda, quando sua moglie fece per colazione proprio i waffle.
  2. Il motto “Just Do It” è stato ispirato dal serial killer, Gary Gilmore, che disse “Let’s do it” prima di essere giustiziato nel 1977.
  3. Il più grande Nike Store esistente è costato 10,5 milioni di dollari e si trova a Londra in Oxford Street.
  4. Michael Jordan, uomo simbolo Nike, guadagna circa 60 milioni di dollari in diritti all’anno.

You may also like

Leave a Comment

× Chiedi informazioni!