Quando un oggetto viene definito “antico”?

by Antichità Massara

Quando un oggetto viene definito “antico”?

Quando un oggetto viene definito “antico”? E “Vintage”? Qual è la differenza fra antiquariato e modernariato? Cosa vale di più? In questo articolo rispondiamo a tutte queste domande e, forse, rimarrai sorpreso dall’utilizzo corretto di questi termini!

Antico e Antiquariato

Un oggetto o un mobile viene definto antico quando è stato prodotto più di 150 anni fa., quindi, in generale, si riferisce ai prodotti più vecchi rispetto alla prima metà dell’Ottocento. Quindi, un mobile, per esempio, del 1910, non è antico, bensì viene definito d’epoca.

Moderno e Modernariato

Si parla di modernariato quando un oggetto è stato prodotto nel corso del Novecento e, più precisamente, fra la fine della Seconda Guerra Mondiale e gli anni Sessanta. 

Vintage

Un oggetto o un mobile viene definito vintage quando ha più di cinquant’anni. Gli oggetti più recenti, indicativamente di 25 anni, vengono definiti “New Vintage”.

Antico, moderno o vintage: cosa vale di più?

Definire quale valga di più è difficile poichè ci sono molte variabili. Sicuramente in questo periodo storico l’antico ha perso molto mercato ed è meno ricercato, il che ha contribuito ad una grande svalutazione dei pezzi rispetto al loro effettivo valore storico e materico. Indubbiamente, d’altro canto, il modernariato sta subendo un’impennata non indifferente, il che lo rende al momento fra i più richiesti. Questo, però, non è una regola, poichè ci sono pezzi che sono tanto comuni da non avere più valore, anche se prodotti negli anni Sessanta. 

Vintage e New Vintage stanno seguendo il Modernariato, anche se con più valore a livello di massa che a livello di collezionismo, anche perchè i pezzi sono stati prodotti in più elementi e dunque la richiesta è tendenzialmente meno invasiva.

Possiedi oggetti o mobili antichi, moderni o vintage e vorresti venderli?

You may also like

Leave a Comment

× Chiedi informazioni!